aprile 2017
CHUCK BERRY
Charles Edward Anderson "CHUCK" BERRY
Considerato uno dei padri del rock, oltre a essere stato uno dei primi miti del rock and roll, le sue canzoni furono tra le prime ad avere la chitarra come strumento principale.
Berry (autore e interprete delle sue canzoni) è stato anche il primo, utilizzando sempre toni semplici e ironici, a inserire nei suoi testi tematiche riguardanti gli adolescenti e la rivolta che stava interessando loro in quegli anni, quando i giovani cominciarono a ribellarsi agli ideali degli adulti quali la famiglia, il lavoro e la morale.

Citato come fonte di ispirazione da più generazioni di chitarristi di diversi stili, la rivista Rolling Stone lo ha inserito al quinto posto nellalista dei 100 migliori artisti e al settimo in quella dei 100 migliori chitarristi.
A Chuck Berry è attribuita anche la cosiddetta "Duck Walk " (o passo dell'anatra), caratteristica camminata eseguita mentre suona la chitarra e diventata suo tratto caratteristico.

Clicca qui sotto per il video:

"DUCK WALK" di CHUCK BERRY:

Nato a Saint Louis nel Missouri, Berry da giovane aveva una forte tendenza a delinquere, nel 1944, ancora studente, venne arrestato e incarcerato per rapina a mano armata (la pistola era scarica) dopo aver rapinato tre negozi di Kansas City e rubato un'auto insieme a un gruppo di amici.

Berry venne immediatamente spedito al riformatorio di Algoa, nel Missouri dove formò un quartetto vocale e si allenò facendo un po' di pugilato.
Questa condanna sarà la prima di una lunga serie che lo accompagnerà lungo la sua lunga vita.

Raccomandato da Muddy Waters, Berry si presentò alla Chess Records con il pezzo noto come Maybellenne. Da qui ha inizio la sua carriera musicale. I suoi testi rappresentano il primo esempio di poesia rock e raccontano storie di adolescenti in cerca di libertà e divertimento. I suoi capolavori sono concentrati in un periodo di soli 3 anni, dal 1955 al 1958.

Nel 1959 la sua carriera ha una brutta battuta d'arresto causata dalla condanna a 3 anni di prigione per aver introdotto illegalmente una minorenne negli Stati Unit ed avere avuto rapporti sessuali con Lei.
Durante gli anni settanta, Berry fece molti concerti durante i quali riproponeva principalmente i suoi vecchi successi degli anni cinquanta. Su richiesta del presidente Jimmy Carter, Chuck Berry fu chiamato ad esibirsi anche alla Casa Bianca nel giugno del 1979.

Poco tempo dopo, Berry ebbe ancora problemi con la giustizia, venne infatti accusato di evasione fiscale per non avere pagato le tasse inerenti ai suoi compensi per i concerti. Avendo già due precedenti penali alle spalle, Berry si dichiarò colpevole di evasione fiscale e nel 1979 venne condannato a quattro mesi di prigione e a 1.000 ore di servizio civile; da scontarsi facendo concerti benefici.
Berry continuò a suonare dai 70 ai 100 concerti all'anno per tutti gli anni ottanta.

A fine anni ottanta Berry comprò un ristorante a Wentzville nel Missouri il "The Southern Aire” nel 1990 venne accusato da molte donne di aver installato una videocamera nei bagni delle signore per spiarle a loro insaputa.
Berry si difese dichiarando che la telecamera era stata installata per controllare una sua dipendente sospettata di rubare nel ristorante.

Nonostante la sua colpevolezza non venne mai accertata in tribunale, Berry optò per un risarcimento collettivo in via privata a 59 donne che gli avevano fatto causa. Il biografo ufficiale di Berry, Bruce Pegg, ha stimato che il "risarcimento" sia costato a Berry non meno di 1 milione di dollari più le spese legali.

In aggiunta, una perquisizione effettuata dalla polizia nella residenza di Berry, svelò l'esistenza di numerosi nastri video contenenti immagini di donne che utilizzavano il bagno del locale e una di queste risultò essere minorenne. Durante la perquisizione furono trovati anche 62 grammi di marijuana. Per evitare eventuali accuse di pedofilia, Berry si dichiarò colpevole di possesso di marijuana e patteggiò la pena. Venne condannato a sei mesi di prigione (sentenza poi sospesa), due anni di libertà vigilata, e a una multa di 5.000 dollari da donarsi all'ospedale locale.
Berry ha continuato ad esibirsi per tutti gli anni 2000, facendo anche diversi tour.

Chuck Berry è deceduto il 18 marzo 2017, all'età di 90 anni, poco prima della pubblicazione del suo ultimo album.



Testo di "Johnny B.Goode"

Nella bassa Louisiana, vicino a New Orleans
nel profondo della foresta tra i sempreverde
c'era una capanna fatta di terra e legno
dove viveva un ragazzo di campagna chiamato Johnny B.Goode
non imparò mai a leggere ne a scrivere bene
ma suonava la chitarra come fosse un campanello

Vai!Vai!Vai, Johnny, vai!
Vai, Johnny, vai!
Vai, Johnny, vai!
Vai, Johnny, Vai Johnny B.Goode

Portava la sua chitarra in una borsa di pelle
Si sedeva sotto l'albero vicino alle rotaie
Vecchi ingegneri lo vedevano seduto nell'ombra
suonava con il ritmo che davano i conducenti
quando la gente passava si fermava e diceva
"Oh, che suoni riesce a fare quel piccolo ragazzo di campagna"

Vai!Vai!Vai, Johnny, vai!
Vai, Johnny, vai!
Vai, Johnny, vai!
Vai, Johnny, Vai Johnny B.Goode

Sua madre gli diceva "un giorno sarai un uomo
sarai a capo di una grande banda musicale
molta gente viene da lontano
e ti sente suonare mentre scende il tramonto
forse un giorno il tuo nome sarà su un insegna
che dice Stasera Johnny B.Goode"

Vai!Vai!Vai, Johnny, vai!
Vai, Johnny, vai!
Vai, Johnny, vai!
Vai, Johnny, Vai Johnny B.Goode




Fonti:
Wikipedia
Youtube
traduzionecanzone.it
Meloman

 
stampa articolo
Politica dei Cookie       -       Design & Animation: Filippo Vezzali - HTML & DB programming: Alain Franzoni