novembre 2018
BRACCONAGGIO, LIPU: CREARE IL DASPO E LA RESPONSABILITA' OGGETTIVA PER BRACCONIERI E CACCIA ILLEGALE.
Sospensione immediata della caccia in tutta l'area in cui si verificano ferimenti o uccisioni di specie protette. Presto la proposta di legge.
"Una rivoluzione nella lotta al bracconaggio: gli altri strumenti non funzionano più.
L'abbattimento dell'aquila di Bonelli in Sicilia, ennesimo atto di bracconaggio in un'Italia completamente in mano all'illegalità venatoria, richiede un intervento speciale e norme speciali, a partire dal Daspo, sia in forma soggettiva che in forma oggettiva".

Lo chiede la Lipu, all'indomani del nuovo evento di bracconaggio verificatosi nell'area del trapanese, che ha visto vittima un'aquila di Bonelli, specie classificata in pericolo critico di estinzione in Italia, dopo il capovaccaio abbattuto pochi giorni fa.
foto
"Nessuno strumento regolare - dichiara l'associazione - è oggi in grado di far fronte al dilagare del fenomeno dell'illegalità venatoria, in crescita in tutta Italia.

Per questo chiederemo a Governo e Parlamento, nei prossimi giorni, di fare loro una proposta di legge di istituzione del Daspo per la caccia illegale, che ad ogni evento di ferimento o uccisione di specie protetta sospenda oggettivamente l'attività venatoria in tutta l'area interessata e che interdica soggettivamente per anni l'attività venatoria in caso di scoperta del colpevole.
E' un provvedimento che rivoluzionerebbe la lotta al bracconaggio, amplificandone immediatamente l'efficacia."

Si creerebbe una responsabilità diversa negli istituti di caccia teatro di atti di caccia illegale e negli stessi cacciatori, portati a preoccuparsi più seriamente del mantenimento della legalità nel territorio in cui esercitano l’attività.
Sarà loro interesse diretto: se qualcuno sbaglia, pagano tutti. E l'unico modo perché nessuno più sbagli, o sbaglino in pochissimi, e quei pochissimi siano identificati per ciò che sono: una vergogna del Paese.

"Nei prossimi giorni - conclude la Lipu - presenteremo la nostra proposta e siamo certi che vorranno farla propria non solo i parlamentari ma lo stesso Governo, considerato che tra i punti del Contratto di Governo, al paragrafo su "Reati ambientali e tutela degli animali", è previsto esattamente questo: un maggiore contrasto al bracconaggio. Un contrasto vero e finalmente efficace. Non c'è più un minuto da perdere"


(riceviamo e volentieri pubblichiamo)
UFFICIO STAMPA LIPU-BIRDLIFE ITALIA

 
stampa articolo
Politica dei Cookie       -       Design & Animation: Filippo Vezzali - HTML & DB programming: Alain Franzoni