ottobre 2020
INTI-ILLIMANI, IN MEMORIA DI SALVADOR ALLENDE
Gli Inti-Illimani sono un gruppo vocale e strumentale cileno nato nell'ambito del movimento della Nueva cancion Chilena e tuttora attivo, seppure diviso in due gruppi, Inti-Illimani e gli Inti-illimani Historioco.

Costretti all'esilio in conseguenza del golpe cileno del 1973, sono rientrati in patria nel 1988 dove hanno proseguito l'attività musicale anche attraverso un rinnovamento nel repertorio e nella composizione del gruppo stesso.

Il nome è composto da due parole: Inti (dio del sole nella cultura inca) e Illimani (nome di una cima della catena delle Ande).

Sono passati 46 anni dal colpo di Stato in Cile.

È l’11 settembre del 1973 quando, dopo ore di combattimenti per le strade di Santiago del Cile, i vertici militari prendono il potere destituendo il presidente della Repubblica democraticamente eletto, Salvador Allende) e instaurano una dittatura con a capo il generale Augusto Pinochet.

Nel Paese vengono subito sospese tutte le libertà: il parlamento viene sciolto e i partiti e i sindacati dichiarati illegali. Contemporaneamente, viene avviata una dura repressione verso i sostenitori di Allende e i militanti dei partiti di sinistra.
Nel 1990, quando nel Paese tornerà la libertà e la democrazia, un'apposita commissione nazionale conterà ufficialmente oltre 40mila perseguitati del regime tra morti, desaparecidos, torturati, incarcerati ed esiliati per motivi politici. Numeri, questi, contestati ancora oggi dalle associazioni delle vittime e dalle organizzazioni dei diritti umani.

Conclude i suo ultimo messaggio alla nazione «Viva il Cile! Viva il popolo! Viva i lavoratori! Queste sono le mie ultime parole e ho la certezza che il mio sacrificio non sarà vano, ho la certezza che, per lo meno, ci sarà una lezione morale che castigherà la vigliaccheria, la codardia e il tradimento.»


Riportiamo qui un brano che è nella memoria collettiva di molte generazioni e un altro brano , non politicamente impegnato ,( tratto dall’album “ Amar de nuevo” del 1998), ma egualmente piacevole a sentirsi.
El pueblo unido camas serà vencido



El pueblo unido camas serà vencido

Il popolo unito, non sarà mai vinto
Il popolo unito, non sarà mai vinto
Il popolo unito, non sarà mai vinto
Il popolo unito, non sarà mai vinto

In piedi, cantare
che trionferemo.
Già avanzano
Bandiere di unità.
E tu verrai
camminando con me
e così vedrai
prosperare il tuo canto e la tua bandiera.
La luce
di un tramonto rosso
già annuncia
la vita che verrà.

In piedi, combattere
il popolo trionferà.
Sarà migliore
la vita che verrà
a conquistare
la nostra felicità
e in un lamento
mille voci di lotta si alzeranno,
diranno
canzone di libertà,
con decisione
la patria vincerà

E ora il popolo
che si alza nella lotta
con voce da gigante
urlando:avanti!

Il popolo unito, non sarà mai vinto
Il popolo unito, non sarà mai vinto

La patria sta
forgiando l'unità
da nord a sud
si muoverà
dal salare
ardente e minerale
al bosco australe
uniti nella lotta e nel lavoro
andranno,
percorreranno la patria
il loro passo già
annuncia il futuro.

In piedi, cantare
il popolo trionferà.
A milioni
impongono la verità,
sono uno squadrone
di acciaio ardente,
le loro mani
porteranno la giustizia e la ragione
Donna,
con fuoco e con valore,
sei qui
insieme al lavoratore.

E ora il popolo
che si alza nella lotta
con voce da gigante
urlando:avanti!

Il popolo unito, non sarà mai vinto
Il popolo unito, non sarà mai vinto

(Fonte Testi Mania)





La fiesta eres tu



Ragazza bruna e tenera,
Il tuo vestito è strappato
Laggiù guardo la tua gamba
Con occhi di lupo ferito.
Ragazza oscura e triste
La tua gioia era persa
Avvicinati alla mia chitarra
Per cantarti la mia.
Sì, sì Sì, sì.

Dolce ragazza bruna,
Come arrivare lì
Ragazza bruna alta
Tuo marito è morto
Poiché la vita è così breve
Al suo posto vengo.
Ragazza scura e graziosa,
Come ti conforta la vista
Guardandoti così da vicino
Non c'è cuore che resista.
Sì, sì Sì, sì.
Bella ragazza mora,
Come portarti là fuori.
Ragazza bruna e soave
Vieni, voglio baciarti
Quando l'amore si ferma
Un bacio lo costringe a camminare.
Ragazza bruna e intelligente,
Il tuo corpetto è caduto
Vedo i tuoi due cuori
E io dico: chi è un bambino?
Sì, sì Sì, sì.
Ragazza bruna e piena,
Come posso bere là.

(Fonte Testi Mania)



Fonti:
Wikipedia
Testi Mania.

Meloman

 
stampa articolo
Politica dei Cookie       -       Design & Animation: Filippo Vezzali - HTML & DB programming: Alain Franzoni