RICORDIAMOCI: I DENTI DI OETZI
L’uomo di Similaun, chiamato col vezzeggiativo di Oetzi, perché trovato nell’Oetzthal, riposa a Bolzano, perché si trovava congelato in territorio italiano, per pochi metri.
Se passate di lì, andate a trovarlo, vi sorriderà dall’altra parte del vetro, nella sua tomba termostatata. Leggerete delle ricerche fatte su di lui, ma voglio parlare dell’ultima, che mi ha colpito.

Dov’era nato Oetzi? Sembrava provenisse dalle parti di Mantova, per cose che aveva addosso. Ma fecero uno studio sulla dentina, confrontandone la composizione con denti moderni di un’amplissima zona ed analizzando acque di fiumi. La base della dentina si forma da piccoli, dopo possiamo solo rovinarla.

Nato nella valle dell’Isarco, poco a nord-est di Bolzano.
Un dato rilevante è la percentuale in fluoro.
Ho trovato una ricerca di un dentista sudamericano, che aveva una clientela di ricchi ma andava quasi gratis a lavorare all’ospedale pubblico, dove arrivavano i poveri.

Dopo alcuni anni ha cercato di capire perché i figli dei ricchi erano pieni di carie, mentre per i figli dei poveri le carie erano un’eccezione. Sembrava un controsenso.
Conclusione: i poveri bevevano acqua dal rubinetto, ricca di fluoro, i ricchi invece acqua minerale, che di fluoro ne aveva pochissimo.

Cercando dati sulle acque minerali in Italia, ho trovato il prospetto qui sotto. C’è qualche differenza, ad esempio un’acqua che dichiara 0,2 mg/l ne ottiene 0,3 in questa raccolta.
Le indicazioni dell’OMS sono per una media di 1–1,5 mg/l con minimi di 0,5 per bambini piccoli.

Le acque potabili sono in genere a posto ma, leggendo sotto vedrete che le minerali più note hanno valori bassissimi, contro le indicazioni OMS.
Dar da bere ai bambini, un’acqua leggera leggera, è una sciocchezza, evidentemente.

Come sempre, prima di comprare qualsiasi cosa (alla siciliana “laqualunque”) leggete l’etichetta, dedicate 20’in più alla spesa e la salute migliorerà.
La cura dell’ambiente passa anche attraverso la cura dei nostri denti e della nostra salute, anche se ci diranno che siamo noiosi.

[img1ce]
Folco de Polzer