BUFALA BILL ED IL COVID-19
Un nugolo di buontemponi, ma talvolta cospirazionisti interessati, si sta esercitando in questo periodo ad associare il COVID-19 ad una infinità di presunte cause scatenanti, Adn Kronos ne ha censite alcune alcune tra cui:

- Spie cinesi l’hanno sottratta ad un laboratorio canadese,
- Covid è simile all’Hiv e creata artificialmente,
- Già prevista in simulazioni di esperti negli anni scorsi,
- Un gruppo legato a Bill Gates l’ha brevettata allo scopo di diminuire la popolazione mondiale,
- Arma biologica creata dall’uomo,
- Aglio e vitamina C in grande quantità possono guarire l’infezione,
- L’infezione è collegata alla diffusione della tecnologia 5G.


La ipotesi per cui è il 5G a causare la COVID-19 non ha alcuna base scientifica, COVID-19 è causato da un virus che si diffonde tramite il contatto da persona a persona ,non tramite le onde radio.
Per evitare che la bufala si diffonda e crei spiacevoli conseguenze YouTube ha rimosso e rimuoverà ogni video che suggerisca la correlazione tra questa a tecnologia di comunicazione e i contagi da COVID-19.
In Gran Bretagna, a Birghingam ed a Liverpool, si sono registrati attentati contro antenne installate a supporto della rete 5G ed anche in Svizzera.

Tutta colpa di tesi cospirazioniste che sostengono talvolta che il 5G abbassi le difese immunologiche oppure che siano le stesse onde diffuse in 5G a diffondere il virus.
A poco sono serviti pareri emessi da fonti scientifiche , che hanno fatto notare come la frequenza delle onde è tra 3 e 130 Ghz, per intenderci molto meno dei raggi solari o dei raggi X.
Come sempre sembra che siano più ascoltati influencer, con un seguito di migliaia di follower, che le fonti scientifiche, secondo questi cialtroni tutto quanto si dice sul virus è falsità, in quanto non si tratta d’altro che di una invenzione per distrarre l’opinione pubblica dal vero pericolo: la installazione di centinaia di ripetitori per il 5G in tutto il mondo.

Ma cosa è questa nuova tecnologia? La tecnologia 5G ha una velocità circa venti volte superiore a quella attualmente in uso ed è destinata a sostituirla in tutto il mondo. Negli Stati Uniti, grandi città come New York e Dallas hanno reti 5G e in molte altre nazioni quali Cina, Regno Unito, Svizzera ed anche Italia si stà diffondendo.
“il 5G viaggia in modalità wireless da antenna ad antenna ma perché funzioni a dovere ne dovranno essere installate un numero consistente. Ecco perché, da che si è iniziato a parlare di 5G, sono diventate sempre più frequenti ed insistenti le voci contrarie, le proteste di coloro che sostengono la dannosità del 5G per la nostra salute

In tutta Europa si organizzano movimenti di protesta contrari allì'nstallazione di tali antenne , in Italia, un gruppo di cittadini ha raccolto 11 mila firme in una petizione consegnata al Parlamento con il beneplacito del consigliere regionale del Movimento 5 Stelle Andrea Maschio e del senatore del partito Fratelli D?Italia Andrea De Bertoli. …..,
[img1ce]
in Svizzera, si registra una forte opposizione al nuovo standard di comunicazione.
Secondo un sondaggio pubblicato, ad aprile, dalla rivista "Illustrè" il 65% della popolazione della Svizzera romanda teme che le onde 5G possano nuocere alla salute mentre, a livello nazionale, la percentuale scende al 54%.
Voci contrarie sono state espresse, oltre che nei cantoni di Vaud, Ginevra, Neuchatel e Giura, mentre la società civile ha lanciato due petizioni online nella Svizzera romanda e nella Svizzera tedesca con la dicitura "Stop 5G".

Lo stesso presidente dei Verdi del Cantone Vaud Alberto Mocchi ha dichiarato che “Non ci opponiamo al principio 5G. Ma oggi non disponiamo di risposte sufficienti riguardo ai potenziali effetti sulla salute di questa tecnologia”.
L?incertezza sui possibili effetti dannosi per la salute è la fonte di maggiore preoccupazione per tutti coloro che si dichiarano contrari all'introduzione del 5G e tale incertezza è fomentata anche dal fatto che vi sono, a tal proposito, pochissimi studi scientifici a riguardo.

Come succede sempre nelle zone d'ombra quindi, proliferano una serie di tesi, non comprovate da alcuno studio medico serio, che, facendo leva sulla paura, propugnano come certi gli effetti negativi del 5G sull'uomo e sull'ambiente.”(estratto da tio.ch).
Il timore è che le onde radio possano produrre radiazioni dannose che potrebbero provocare cancro al cervello, riduzione della fertilità, mal di testa e altri disturbi.

Gli enti specializzati, tra cui l’OMS, sostengono che non c’è nulla di cui preoccuparsi in quanto la maggior parte degli studi non ha trovato alcun collegamento tra questi segnali in radiofrequenza e le malattie.
Secondo Il Fatto quotidiano “è La Russia, che secondo molti ha seminato disinformazione e influenzato le elezioni presidenziali statunitensi del 2016, ha incluso il 5G tra i target da distruggere.
L’emittente RT America, finanziata dal governo russo, un anno fa ha pubblicato un report intitolato «5G Wireless: un pericoloso esperimento sull’umanità» che ha cercato di creare paura per la tecnologia.
All’epoca il New York Times affermava che era uno sforzo della Russia per rallentare la spinta del 5G negli Stati Uniti”.


Fonti:
Focus,
people for PlanetI,
Il fatto quotidiano,
www.tio.ch.
Sergio Saladini