STEFANO BOLLANI
Stefano Bollani nato a Milano il 5 dicembre 1972, è un compositore, pianista e cantante italiano, attivo anche come scrittore, attore, umorista e showman.

Vanta collaborazioni con musicisti come Gato Barbieri, Chick Corea, Chano Domínguez, Bill Friseil, Sol Gabetta, Richard Galliano, Gabriele Mirabassi, Egberto Gismondi, Lee Konitz, Bobby McFerrin, Pat Metheny, Gonzalo Rubalcaba, Chucho Valdes, Cartano veloso, Phill Woodes, Hector Zazou e un lungo sodalizio con il trombettista Enrico Rava, insieme al quale ha inciso più di quindici dischi.

Si è inoltre esibito con numerose orchestre sinfoniche (Filarmonica della Scala, Orchestra dell’Accademia Nazione Santa Cecilia di Roma, Gewandhaus di Lispsia, Concertgebouw di Amsterdam, Orchestra de Paris, Toronto Symphony Orchestra tra le altre) e con direttori come Riccardo Chailly, Daniel Harding, Kristjan Järvi, Zubin Metha, Gianandrea Noseda e Antonio Pappano.

Numerose le sue esibizioni con artisti del pop-rock italiano e le sue partecipazioni in campo radiofonico e televisivo, dove ha più volte ricoperto il ruolo di conduttore. Ha all’attivo 46 album (30 in studio), oltre a una lunga lista di collaborazioni discografiche.

Per la radio, Bollani è stato ideatore e conduttore, con David Riondino e Mirko Guerrini, della trasmissione Il Dottor Djembe, via dal solito tam tam, in onda su rai radio 3 dal 2006 al 2012
Dal programma sono nati anche il libro Lo zibaldone del Dottor Djembè (2008), lo speciale tv Buonasera Dottor Djembè e il cd Il Dottor Djembe live (2012).

Dal 19 al 30 ottobre 2020, con la moglie Valentina Cenni ha condotto Evviva!, programma in dieci puntate in onda dal lunedì al venerdì alle ore 13:00 su Rai Radio 3.
Nel settembre 2008 ha firmato tutte le sigle del palinsesto di Radio Rai 3, molte delle quali ancora in onda (fra le altre, le sigle di GR3 e Onda Verde).
[img1ce]
In televisione è stato ospite fisso di Renzo Arbore nel programma Meno siamo meglio stiamo (Rai 1, 2005) e poi ideatore, autore e conduttore delle due edizioni di Sostiene Bollani Rai 3, 2011 e 2013), programma con cui, insieme a Caterina Guzzanti, porta la musica jazz sul piccolo schermo. Il 1º dicembre 2011, sul quotidiano Metro, il critico mariano Sabatinio ha commentato: “Dai tempi di Alessandro Baricco e L’amore è un dardo, Stefano Bollani è forse l’unico vero nuovo personaggio che la tv abbia proposto”.

Dal 15 marzo 2021, insieme a Valentina Cenni ha condotto la trasmissione” Via dei matti numero 0”, su Rai 3 nella fascia serale tra le ore 20:20 e le 20:45.
Qui vi propiniamo un duetto piano/tamburo dedicato a Mozart ed alla sua marcia turca.
[youtube1]
Va ricordato che Bollani ama moltissimo la musica brasiliana, per cui vi proponiamo una “Casa da Floresta” cantata con la moglie Valentina Cenni.
Ci pace dedicarla al popolo brasiliano che tante sofferenze sta patendo a causa del Covid e della criminale gestione da parte del Presidente Bolsonaro.
[youtube2]

Eu quero morar, numa casinha feita a mão
Voglio vivere in una casa fatta a mano
Numa floresta onde eu possa plantar o que eu quiser
In una foresta dove posso piantare quello che voglio
E andar de pés no chão
E andare a piedi nudi per terra
E vou plantar abacaxi com banana
E pianterò ananas e banana
Mandioca, cacau, batata doce, feijão
Manioca, cacao, patata dolce, fagioli
Palmito e um café bem bonito
Cuore di palma e un caffè molto buono
Lá na sombra da goiaba e do mamão
Lì all'ombra di guava e papaia
Sob a copa do coqueiro, açaí, abacateiro, cajueiro e maracujá
Sotto il baldacchino di cocco, açaí, avocado, anacardi e frutto della passione
E lá no alto a seringueira com o
E lassù l'albero della gomma con il
Guapuruvu na beira contemplando uma vista pro mar
Guapuruvu sul bordo che contempla una vista sul mare
Eu quero morar, numa casinha feita a mão
Voglio vivere in una casa fatta a mano
Numa floresta onde eu possa plantar o que eu quiser
In una foresta dove posso piantare quello che voglio
E andar de pés no chão
E andare a piedi nudi per terra
Eu quero morar, numa casinha feita a mão
Voglio vivere in una casa fatta a mano
Numa floresta onde eu possa plantar o que eu quiser
In una foresta dove posso piantare quello che voglio
E andar de pés no chão
E andare a piedi nudi per terra
E vai ter trilha pro rio
E ci sarà un sentiero per il fiume
Cachoeira e cascata no berro do tucano e canto do sabiá
Cascate e cascate nell'urlo del tucano e nel canto del tordo
No voar da borboleta a saíra bem faceira
Nel volo della farfalla, così naturale
Fica a espreita na procura do jantar
Essere ben attenti a procurarsi la cena
Abelha nativa fazendo colmeia colhendo pra lá e pra cá
L'ape nativa che fa la raccolta dell'alveare avanti e indietro
Espero que tenha um fogão a lenha e muito pra que celebrar
Sperando solo di avere una stufa a legna e tanto da festeggiare
Eu quero morar, numa casinha feita a mão
Voglio vivere in una casa fatta a mano
Numa floresta onde eu possa plantar o que eu quiser
In una foresta dove posso piantare quello che voglio
E andar de pés no chão
E andare a piedi nudi per terra
Eu quero morar, numa casinha feita a mão
Voglio vivere in una casa fatta a mano
Numa floresta onde eu possa plantar o que eu quiser
In una foresta dove posso piantare quello che voglio
E andar de pés no chão
E andare a piedi nudi per terra
Com o cuidado do facão
Con la cura del machete
Apagar a ilusão de que o que é bom é o que produz demais
Cancellare l'illusione che ciò che è buono sia ciò che produce troppo
Confiar na natureza sem manchar tua beleza
Fidati della natura senza offuscare la tua bellezza
Com veneno e outras cosas mais
Con veleno e altre cose ancora
Ter uns oito cachorros pra fazer a festa
Avere circa otto cani per organizzare la festa
Bem logo assim que eu chegar
E presto così che io arrivi
Sem ócio ou moleza curtir com firmeza
Senza svago o morbidezza godere con fermezza
Aquilo que a terra nos dá
Quello che ci dà la terra
Eu quero morar, numa casinha feita a mão
Voglio vivere in una casa fatta a mano
Numa floresta onde eu possa plantar o que eu quiser
In una foresta dove posso piantare quello che voglio
E andar de pés no chão
E andare a piedi nudi per terra
Eu quero morar, numa casinha feita a mão
Voglio vivere in una casa fatta a mano
Numa floresta onde eu possa plantar o que eu quiser
In una foresta dove posso piantare quello che voglio
E andar de pés no chão
E andare a piedi nudi per terra
Eu quero morar, numa casinha feita a mão
Voglio vivere in una casa fatta a mano
Numa floresta onde eu possa plantar o que eu quiser
In una foresta dove posso piantare quello che voglio
E andar de pés no chão
E andare a piedi nudi per terra
Eu quero morar, numa casinha feita a mão
Voglio vivere in una casa fatta a mano
Numa floresta onde eu possa plantar o que eu quiser
In una foresta dove posso piantare quello che voglio
E andar de pés no chão
E andare a piedi nudi per terra
Eu quero morar, numa casinha feita a mão
Voglio vivere in una casa fatta a mano
Numa floresta onde eu possa plantar o que eu quiser
In una foresta dove posso piantare quello che voglio
E andar de pés no chão
E andare a piedi nudi per terra
Eu quero morar, numa casinha feita a mão
Voglio vivere in una casa fatta a mano
Numa floresta onde eu possa plantar o que eu quiser
In una foresta dove posso piantare quello che voglio
E andar de pés no chão
E andare a piedi nudi per terra

Fonti:
Wikipedia,
Youtube ,
Testi canzoni.
Meloman