PROFUMO NOTTURNO DEI FIORI: LA BELLA DI NOTTE
[img1ce]
La bella di notte è nota anche come fiore notturno. Il suo nome scientifico è Mirabilis jalapa. Fa parte della famiglia delle Nyctaginaceae.

E’ un fiore notturno che rilascia un gradevole profumo dopo il tramonto. I fiori restano chiusi durante le ore di luce per poi aprirsi solo poco prima del tramonto e chiudersi all’alba.
E’ originaria dell’America del Sud.

Questa pianta ha un’altezza che varia dai 30 a 100 cm e con un apparato radicale costituito da tuberi rizomatosi. Ha un fusto eretto di colore verde. Le foglie sono a forma di cuore e di un bel verde. Riesce a produrre fiori di diverso colore: possono essere rossi, rosa, gialli, arancioni, bianchi, ma anche bicolori.

Queste piante non temono il freddo anche se, con l'arrivo dell'inverno, la parte più alta delle piante tenderà a seccarsi per rinascere l'anno successivo.
[img2ce]
Viene spesso chiamata in modo diverso nelle varie lingue del mondo. In Italia, la chiamiamo bella di notte; a Hong Kong, gelsomino viola; nelle Filippine, la principessa della notte; in Libano, il giovane ragazzo della notte; in Germania, il fiore del miracolo.
La sua fioritura inizia solitamente a giugno per poi proseguire fino a ottobre inoltrato, riempiendo il cespuglio di colori. Per la caratteristica dei suoi fiori che si aprono solo al tramonto, la bella di notte viene associata alla timidezza e alla bellezza del mondo interiore dato che si nasconde durante le ore diurne dallo sguardo dei passanti.
Questa pianta riesce ad assorbire tutti i metalli pesanti presenti nel suolo, aiutando a limitarne l’inquinamento.

Una leggenda narra che una notte la luna riuscì ad incontrare Lumil, che era il re delle lucciole, il cui pianto straziava il cuore a tutta l'umanità. Il suo pianto era causato dall'impossibilità di soddisfare il sogno del suo popolo di potersi posare sulla corolla di un fiore in piena notte. Lumil era talmente disperato da ammalarsi e avvicinarsi alla morte. Allora la Luna fu talmente commossa da decidere di realizzare il sogno del popolo delle lucciole e, posando sul terreno una sua ciglia fece si che spuntò un fiore giallo e fucsia, era il fiore delle belle di notte.
[img4ce]
Le piante che fioriscono di notte sono moltissime. Spesso in estate, e quasi sempre anche con profumi inebrianti. Queste piante hanno sviluppato una specializzazione spinta nei confronti degli insetti notturni, in genere falene (farfalle notturne), ma anche mosconi nel caso delle Cactacee.

Le piante che fioriscono di notte emanando intensi profumi in Italia sono:
la bella di notte (Mirabilis jalapa),
il cactus di mezzanotte (Selenicereus),
la regina della notte (Epiphyllum oxypetalum),
il Midnight Horror Tree (Oroxylum indicum),
il trombone d’angelo (Brugmansia suaveolens)
lo stramonio (Datura stramonium, D. metel),
il tabacco da fiore (Nicotiana)
il gelsomino notturno (Cestrum),
la campanula della buona notte (Ipomoea bona-nox),
l’enotera (Oenothera biennis),
la cariofillacea spontanea Silene nocturna.


[img3ce]

Il gelsomino notturno
(di Giovanni Pascoli)

E s’aprono i fiori notturni,
nell’ora che penso a’ miei cari.
Sono apparsi in mezzo ai viburni
Le farfalle crepuscolari.

Da un pezzo si tacquero i gridi:
là sola una casa bisbiglia.
Sotto l’ali dormono i nidi,
come gli occhi sotto le ciglia.
Dai calici aperti si esala
L’odore di fragole rosse.
Splende un lume là nella sala.
Nasce l’erba sopra le fosse.

Un’ape tardiva sussurra
Trovando già prese le celle.
La Chioccetta per l’aia azzurra
Va col suo pigolìo di stelle.

Per tutta la notte s’esala
L’odore che passa col vento.
Passa il lume su per la scala;
brilla al primo piano: s’è spento…
E’ l’alba: si chiudono i petali
Un poco gualciti; si cova,
dentro l’urna molle e segreta,
non so che felicità nuova.


Fonti:
www.giardinaggio.net/giardino/piante-annuali/la-bella-di-notte
www.tuttogreen.it/bella-di-notte
ciclamino.it/piante-da-giardino/bella-di-notte
passioneinverde.edagricole.it/belle-di-notte-e-altri-fiori-notturni



(foto Anna Zacchetti)
Anna Zacchetti